Recensione Robot Aspirapolvere Neato Robotics D7 Connected

Essendo felice possessore di questo modello della Neato Robotics, condivido con te le mie impressioni su questo Botvac D7 Connected dopo qualche mese di utilizzo intensivo.

Come avrai già capito sono molto soddisfatto del mio acquisto, ma vorrei spiegarti più nel dettaglio perché la mia esperienza con questo aspirapolvere robot è positiva.

Recensione Neato Robotics D7 Connected

Potenza di Aspirazione

Se parliamo delle capacità di aspirazione di questo modello della Neato Robotics, voglio subito dire che secondo me la sua forma a D è perfetta per pulire negli angoli (che sono proprio i punti dolenti di altri aspirapolvere robot).

In ogni caso ecco un esempio di come il robot affronta l’aspirazione di residui di fette biscottate neanche tanto piccoli:

Sistema di Raccolta Sporco

E’ dotato di una spazzola centrale sagomata a spirale per raccogliere meglio lo sporco da qualsiasi tipo di pavimento.

L’ho provato anche su vari tipi di tappeti e mi è sembrato molto efficace, dato che poi ho trovato molta polvere nel contenitore dello sporco!

Ha anche una spazzolina laterale a stella con 5 gruppi di setole per ottimizzare ancora di più la raccolta dello sporco, che grazie ad essa viene convogliato verso la spazzola centrale per essere aspirato.

Svuotamento Cassetto dello Sporco e Filtro

Ha un filtro HEPA che trattiene il 99,5% delle particelle potenzialmente dannose come acari della polvere, muffe e spore, pollini e altri allergeni.

Lo svuotamento del cassetto dello sporco è in realtà assai semplice, perché il D7 è costruito molto bene quindi l’estrazione della vaschetta della polvere è immediata (tramite l’apposita “maniglia” che vedi nel video).

Una volta estratto il contenitore, posizionalo sul cestino dei rifiuti e sgancia il pannello che chiude la vaschetta “pinzando” con le dita le due sporgenze di plastica fatte proprio per questo scopo:

Come Controllare Neato Robotics D7 Connected

Ci sono tre modi per controllare il D7 Connected:

  • con comandi vocali tramite Amazon Alexa.
  • Attraverso la app Neato.
  • Tramite l’unico pulsante presente sulla parte superiore.

Vorrei spiegare meglio le prime due modalità di controllo.

Personalmente cercavo proprio un robot che supportasse l’integrazione con Alexa, e penso che i comandi vocali siano il modo più comodo per dire al robot cosa fare.

Naturalmente tramite la voce puoi controllare solo le funzionalità primarie, come avviare il ciclo di pulizia, interromperlo, ecc.

Tutto il resto lo puoi fare dal tuo smartphone usando la app, e in particolare puoi:

  • gestire la mappa creata dal D7 durante la prima pulizia, suddividendo l’appartamento in stanze (nota bene: supporta anche mappe multipiano).
  • Regolare la potenza di aspirazione tra Eco (più delicata) e Turbo (massima potenza).
  • Impostare eventualmente il Programma Delicato, in modo che il robot sia ancora più gentile e attento quando incontra ostacoli (io solitamente non uso il Programma Delicato perché il D7 mi sembra già sufficientemente soft quando incontra mobili e ostacoli in genere, ma capisco che per qualcuno questa impostazione possa essere utile).
  • Selezionare la pulizia dell’intera casa oppure di una zona specifica del pavimento.
  • Selezionare una o più stanze da aspirare.
  • Impostare sulla mappa linee che il robot non deve superare, ad esempio se non vuoi che entri nello sgabuzzino delle scope o se vuoi che passi attorno a oggetti delicati o altro.
  • Programmare gli orari e i giorni della pulizia in modo che D7 si avvii da solo.

Al termine della pulizia riceverai la notifica sul telefonino con tanto di mappa delle superfici effettivamente pulite.

Navigazione

D7 Connected riconosce l’ambiente circostante tramite l’emissione di fasci laser, quindi è in grado di effettuare una pulizia perfetta anche in condizioni di buio.

Grazie alla navigazione laser riesce a generare una mappa molto precisa della tua abitazione, riuscendo a pulire tutta la superficie del pavimento di casa senza tralasciare nessuna zona.

Il primo ciclo di pulizia è particolarmente importante perché serve proprio al D7 per generare la mappa: da quel momento potrai vedere la mappa sul tuo smartphone e suddividerla in stanze inserendo una breve descrizione per ognuna (ad esempio: “Camera da letto” o “Soggiorno”, ecc.).

Ho notato che riesce a percorrere a filo il perimetro dei muri e dei mobili, anche quando questi non sono perfettamente regolari e squadrati.

Anche eventuali ostacoli inaspettati non sono un problema: li evita girandoci attorno in modo da pulire la massima superficie possibile.

Batteria

Monta una batteria al litio che consente una autonomia assai lunga, fino a 2 ore di funzionamento continuativo.

Grazie a questa autonomia il D7 Connected riesce a spolverare anche case di metratura ampia, in ogni caso è in grado di ritornare alla base di ricarica quando rileva che la batteria sta per esaurirsi.

Dopo essersi ricaricato completamente il robot riprende la pulizia esattamente dal punto dove si era interrotto precedentemente.

Caratteristiche Ecovacs Neato Robotics D7 Connected

  • Dimensioni: 32 x 34 x 10 cm
  • Peso: 3,4 Kg
  • Wattaggio: 61 Watt
  • Rumorosità: 69 dB

Lascia un commento