Migliori Scarpe da Corsa su Strada 2020

Migliori Scarpe da Corsa

In questo approfondimento cerchiamo di capire assieme come scegliere un buon paio di scarpe da running, e quali sono le migliori scarpe da corsa su strada per la nostra Redazione!

Personalmente corro da circa 30 anni, e anche se in passato ero molto più competitivo e serio nei miei allenamenti, da un pò di anni corro soprattutto per rilassarmi, divertirmi e rimanere in forma.

Intendiamoci: non perdo quasi mai una uscita, e cerco quindi di essere costante nei miei allenamenti. Indipendentemente dalla stagione, cerco sempre di andare a correre almeno tre volte a settimana per almeno un’oretta ogni volta…

Di scarpe da running quindi ne ho consumate parecchie paia! Ed ho provato più o meno tutte le marche più famose.

Negli anni ho sviluppato le mie preferenze in quanto a modelli e marche di scarpe, e vorrei in questo articolo darvi alcuni consigli su come scegliere il paio di scarpe da corsa più adatto.

Partiamo però dal presupposto che non esistono le scarpe migliori in assoluto, poichè ognuno di noi ha un appoggio a terra differente, un peso corporeo differente ed una esperienza nella corsa più o meno avanzata.

Iniziamo quindi col vedere alcuni dei prodotti più qualitativi sul mercato, e poi vediamo assieme i fattori più importanti da considerare nel momento della scelta di un nuovo paio di scarpe da jogging o running.

Tieni presente che ti proponiamo ognuno dei modelli della lista qui sotto in una tra le misure 42,5 o 43 o 43,5…ma tu naturalmente scegli dall’apposita tendina presente sul sito Amazon la misura più adatta a te.

Quali Sono Le Migliori Scarpe da Running?

ASICS Gel-Cumulus 21

Utilizzo le Asics Gel Cumulus da molti anni, in quanto sono le mie preferite a livello di comfort.

La soletta ortopedica è infatti molto comoda, e vi è abbondante spazio per alluce e avampiede.

Le Gel Cumulus sono scarpe molto versatili, e sono adatte alla maggior parte degli appoggi.

Sono perfette per chi percorre distanze sia medie che lunghe, dato che gli innesti in gel forniscono una ammortizzazione notevole.

Questa versione ha una nuova suola a pieno contatto, che ti consente ancora maggiore fluidità nella falcata.

ASICS Gel-Nimbus 21

Le Asics Gel Nimbus 21 utilizzano adaptive gel per fornire un livello di ammortizzazione davvero eccellente anche sotto sforzo.

Sono perfette quindi per chi percorre molti km sul duro asfalto, perchè riducono le sollecitazioni sulle articolazioni.

La tomaia offre una comoda calzabilità, e si adatta al tuo piede sostenendolo durante l’allenamento.

Tra l’altro la disposizione ad occhielli separati permette ancora maggiore deformabilità, migliorando la calzata anche durante la corsa.

L’intersuola è fatta in modo da dare maggiore spazio alle dita, e sappiamo quanto questo sia importante durante allenamenti prolungati.

Mizuno Wave Rider 23

Mizuno Wave Rider 23 è studiata per offrire il massimo livello di comfort durante il running, ma anche un moderato sostegno.

Questa scarpa prende il nome dall’inserto Wave, che migliora il ritmo della tua falcata.

La soletta infatti da una parte assorbe la pressione dell’appoggio, e dall’altra dà al tuo piede una successiva spinta verso l’alto.

E’ progettata inoltre per mantenerti asciutto durante allenamenti lunghi, grazie alla tomaia in mesh che fa traspirare l’aria e fa in modo che i tuoi piedi non si surriscaldino troppo.

Brooks Glycerin 17

Le Brooks Glycerin 17 sono consigliate per tutti i podisti e maratoneti che abbiano una pianta normale ed un appoggio neutro.

Sono estremamente comode, vista la morbidezza e la notevole ammortizzazione che offrono.

Perfette quindi per prevenire e ridurre al massimo le sollecitazioni alle caviglie e alle ginocchia, anche nel caso di allenamenti sulle lunghe distanze e a passo lento.

Tomaia in mesh traspirante per fare respirare il piede anche durante allenamenti intensi.

La calzata è avvolgente e si adatta dinamicamente al tuo piede durante la corsa.

Saucony Triumph ISO 4

Saucony Triumph ISO 4 è una scarpa che offre un eccellente comfort grazie alla sua leggerezza e alla morbidezza della suola.

Il tallone è ben supportato, e l’ammortizzazione è ottima per tutta la lunghezza e quindi anche nell’avampiede.

La tomaia è realizzata in mesh traspirante, e si adatta perfettamente al tuo piede avvolgendolo.

Il risultato è che già dalla prima calzata ti sembrerà di averle sempre avute ai piedi!

Questa scarpa da corsa è adatta per appoggi neutrali o leggermente supinatori.

Come Scegliere le Scarpe da Corsa?

Scarpe da Corsa su Strada

Scegliere le scarpe da corsa può essere decisamente complicato, visti anche i numerosissimi modelli presenti sul mercato.

E’ però importante tenere presente questi aspetti:

  • tipo di appoggio: neutro, iperpronatore, supinatore
  • peso corporeo del runner
  • scopo delle scarpe: allenamento amatoriale, allenamento intensivo, competizione
  • tipo di terreno: asfalto, pista, sterrato, sentiero di montagna. In questa guida ci concentreremo sulle scarpe da corsa su asfalto

Come Sono Fatte le Scarpe da Running?

I principali componenti delle scarpe da corsa sono:

  • suola
  • intersuola
  • tomaia

La suola è la componente della scarpa a diretto contatto con il terreno. E’ realizzata in gomma, ed in particolare le scarpe da asfalto hanno spesso la suola in gomma espansa, che sebbene meno duratura di altri tipi di gomma risulta più leggera, flessibile e ammortizzata. Lo scopo della suola è fornire il necessario grip. Il disegno della suola, proprio come avviene per le gomme delle auto, dipende dal tipo di terreno per cui è stata progettata la scarpa.

L’intersuola è posta tra la tomaia e la suola, ed è di solito realizzata in uno o più strati di schiuma espansa (ad esempio EVA). Gli strati di EVA, e delle altre componenti eventualmente presenti nell’intersuola (come per esempio inserti in gel), servono per dare ammortizzazione.

La tomaia, solitamente realizzata in nylon, deve avvolgere il piede fornendo la calzata più comoda possibile. Spesso nella tomaia vi sono inserti più rigidi che danno sostegno al piede. Caratteristica fondamentale della tomaia è che sia traspirante, per evitare che il piede si surriscaldi troppo. Proprio per questo la parte esterna della tomaia ha di solito una struttura a rete.

Cosa Significa Pronazione?

Scarpa da Running

La pronazione in sé non è un difetto, ma è semplicemente la rotazione fisiologica del nostro piede verso l’interno durante l’appoggio a terra. In questo modo il nostro corpo riduce naturalmente la tensione sulle articolazioni dovuta all’impatto con il terreno durante la corsa.

Se questa rotazione risulta eccessiva, si parla di iperpronazione. Questo tipo di difetto si può trovare ad esempio in chi ha i cosiddetti piedi piatti, oppure in runner dal peso corporeo elevato (ma vi sono anche altre cause di iperpronazione).

Cosa Significa Supinazione?

La supinazione è l’eccessiva tendenza ad appoggiare il piede a terra nella parte esterna. E’ sostanzialmente il contrario rispetto alla iperpronazione.

Come Vengono Classificate le Scarpe da Corsa?

Le scarpe da running si suddividono nelle seguenti categorie:

IdentificativoTipo ScarpaDescrizione
A0MinimalistaSono scarpe assolutamente essenziali e leggere. Assecondano l’appoggio naturale del piede, e sono solitamente prive di strutture di sostegno all’arco plantare ed hanno drop (ovvero dislivello tallone avampiede) nullo o appena accennato.
A1SuperleggeraMolto reattive e leggere (meno di 250 grammi), sono studiate per la velocità e le competizioni. Forniscono infatti scarsa ammortizzazione e sono quasi piatte. Adatte a corridori avanzati e leggeri, che non abbiano difetti di appoggio e che abbiano un ottimo controllo della falcata.
A2IntermediaScarpe piuttosto leggere (di solito meno di 300 grammi) e che forniscono una certa ammortizzazione. Dotate di un dislivello medio tra tallone e avampiede, rappresentano una via di mezzo tra le scarpe da gara e quelle neutre.
A3NeutraSono le più diffuse ed adatte per la maggior parte dei runner, forniscono una notevole ammortizzazione ed hanno un dislivello abbastanza accentuato tra tallone ed avampiede. Sono quindi perfette molti tipi di allenamento su strada, risultando confortevoli e protettive. Non adatte alle competizioni, anche perchè solitamente pesano dai 300 ai 400 grammi.
A4StabileQuesta tipologia fornisce supporto per i pronatori, ovvero per i podisti che hanno un arco plantare che tende a collassare eccessivamente verso l’interno. Sono quindi scarpe dotate di supporto per sostenere l’arco plantare.
A5TrailParticolarmente robuste e rinforzate, sono progettate per essere usate su percorsi accidentati come sentieri di montagna, sterrati, fango, sassi, ecc. Proteggono il piede e forniscono un ammortizzazioni e grip ottimali su fondi sconnessi.
A7ChiodataDotate di chiodi per avere la massima presa sulla pista, sono indicate per varie specialità di atletica leggera.

Scelta delle Scarpe Running e Peso Corporeo

Il peso del corridore è un fattore importante, perchè un peso maggiore significa maggiori sollecitazioni a carico di ginocchia e caviglie.

In questo caso quindi è necessario scegliere delle scarpe ancora più protettive, per evitare di incorrere in problemi articolari e infortuni.

In particolare i podisti dal peso elevato dovranno scegliere scarpe da running che forniscano molta ammortizzazione e stabilità.

Quanto Durano le Scarpe da Corsa?

Inserto in Gel

La durata in km delle scarpe dipende dalla tipologia: le scarpe A1 ed A2, proprio per il fatto di essere più leggere e pensate per la velocità, durano meno delle A3 ed A4.

Parlando di scarpe A3, a seconda dei modelli possono durare da circa 500 a meno di 1000 km. Naturalmente il modo in cui è realizzata la scarpa non è l’unico fattore che ne determina l’usura.

Un altro fattore importante è il tipo di terreno sul quale corri più spesso: asfalto, sterrato o altre superfici determinano livelli di abrasione differenti a livello di suola.

Anche la tecnica di corsa e il tipo di appoggio è importante. Se infatti tendi ad avere una tecnica scorretta, oppure se tendi ad appoggiare di più una determinata parte della pianta del piede, quella parte della suola si consumerà più velocemente delle altre.

Come Lavare le Scarpe da Running?

Ovviamente correndo all’aperto le scarpe da running tendono a sporcarsi ed impolverarsi abbastanza velocemente. Inoltre il sudore provoca cattivi odori, ragion per cui è necessario lavare le scarpe con cadenza regolare.

In generale ti sconsigliamo di lavare le scarpe in lavatrice, perchè il calore e le sollecitazioni meccaniche del lavaggio in lavatrice potrebbero deformare le tue scarpe.

E’ meglio lavare le scarpe a mano, usando acqua fredda e un detergente delicato. Ricordati anche di togliere la soletta interna e le stringhe, per ottenere una pulizia ancora migliore.

Ulteriori informazioni sulle Migliori Scarpe da Corsa su Strada

Dai un’occhiata alle Scarpe da Running Più Vendute su Amazon!

Lascia un commento