Come Funziona l’Alfabeto Morse

Telegrafo Codice Morse

Se sei curioso di sapere come funziona il codice Morse allora sei nel posto giusto!

Oggi voglio infatti spiegarti come è nato l’alfabeto Morse, e in che modo è possibile usarlo per mandare messaggi a distanza.

L’alfabeto Morse si basa su un segnale intermittente, ed in particolare ogni lettera che compone il messaggio da trasmettere viene codificata tramite una precisa sequenza di “punti”, ovvero segnali di breve durata, e “linee”, cioè segnali di lunga durata. La durata della linea è pari a tre volte la durata del punto.

L’esatta codifica in termini di punti e linee di ogni lettera dell’alfabeto, ma anche dei numeri, è riportata nella tabella di codifica Morse che trovi sotto.

Ad esempio la lettera “A” è convenzionalmente codificata con la sequenza “• —”, ovvero “punto linea”, cioè un segnale breve seguito da un segnale lungo.

La lettera B è codificata con “— • • •”, cioè “linea punto punto punto”, e così via.

La durata del punto è anche “l’unità di tempo elementare” del messaggio Morse.

Linea del Telegrafo

I punti e le linee che codificano una lettera sono infatti separate da pause (assenza di segnale) della durata pari a quella del punto.

Nell’ambito di una certa parola, una lettera è separata dalla successiva da una pausa di durata pari a tre punti.

Ogni parola è separata dalla successiva da una pausa pari ad almeno 5 volte la durata del punto.

Modalità di Trasmissione

E’ chiaro che è quindi possibile trasmettere un messaggio in codice Morse utilizzando vari tipi di segnali, come ad esempio:

  • tramite un segnale elettrico trasmesso su un cavo del telegrafo
  • attraverso segnali sonori
  • utilizzando una fonte di luce, come per esempio una torcia elettrica
  • tramite un segnale radio.

Storia dell’Alfabeto Morse

Palo Telegrafico

Il nome codice Morse deriva da Samuel Morse, l’inventore del telegrafo elettrico.

Prima dell’invenzione di Samuel Morse erano già stati messi a punto altri tipi di telegrafo per mandare comunicazioni a distanza, come il telegrafo ottico. Era infatti molto sentita l’esigenza di abbreviare i tempi di recapito delle tradizionali lettere cartacee da parte del servizio postale.

A partire dal 1832 Morse iniziò a lavorare alla sua idea di un telegrafo elettrico, che riuscì a realizzare nel 1837.

Nel 1844 fu inviato con successo il primo messaggio sulla linea telegrafica tra Baltimora e Washington.

Il telegrafo di Morse si basa su un filo ad una estremità del quale vi è un generatore di elettricità ed un pulsante. All’altra estremità vi è un rivelatore di segnale (ad esempio un campanello o una lampadina). Premendo il pulsante si chiude il circuito ed il rivelatore emette il segnale.

Già a partire dal 1835 Morse lavorava ad un codice per trasmettere numeri, lettere e segni della punteggiatura tramite un segnale intermittente.

Il codice Morse fu in realtà messo a punto da Alfred Vail, che collaborava con Morse dal 1837, e fu per la prima volta utilizzato l’8 Gennaio 1848.

Tabella di Codifica Morse

A• —N— •0— — — — —• — • — • —
B— • • •O— — —1• — — — —,— — • • — —
C— • — •P• — — •2• • — — —:— — — • • •
D— • •Q— — • —3• • • — —?• • — — • •
ER• — •4• • • • —=— • • • —
F• • — •S• • •5• • • • •— • • • • —
G— — •T6— • • • •(— • — — •
H• • • •U• • —7— — • • •)— • — — • —
I• •V• • • —8— — — • •• — • • — •
J• — — —W• — —9— — — — •• — — — — •
K— • —X— • • —  /— • • — •
L• — • •Y— • — —  Sottolineato• • — — • —
M— —Z— — • •  @• — — • — •
      !— • — • — —

Esempi di Messaggi Morse

Vediamo ora alcuni esempi di messaggi in codice Morse.

  • un classico esempio è il messaggio di emergenza “SOS”: • • • (tre pause) — — — (tre pause) • • •
  • supponiamo ora di voler inviare il messaggio “CIELO BLU”: — • — • (tre pause) • • (tre pause) • (tre pause) • — • • (tre pause) — — — (cinque pause) — • • • (tre pause) • — • • (tre pause) • • —

Lascia un commento