Cosa Vedere A New York – Attrazioni Turistiche Della Grande Mela

Attrazioni Turistiche di New York - Cosa Vedere

Amando la Grande Mela ed essendoci stato varie volte, ho pensato di scrivere una guida su cosa vedere a New York durante la prima visita a questa meravigliosa metropoli!

Vedremo assieme le attrazione turistiche di New York che io reputo imperdibili soprattutto per chi non ci è mai stato e sta pianificando la sua prima vacanza nella città.

E’ chiaro che è impossibile elencare ogni singolo monumento, museo, parco, giardino o attrazione: la lista sarebbe lunghissima e un po’ dispersiva.

L’obiettivo quindi è di individuare un numero relativamente ristretto di cose da fare a New York, che sono proprio quelle che io visitai anni fa durante la mia prima visita di 6 giorni in questa fantastica città.

La maggior parte delle attrazioni che ho selezionato sono a Manhattan, ma alcune di esse sono a Brooklyn.

A mio parere la prima volta che si visita la città sono sufficienti da 5 a 7 giorni per farsi una idea abbastanza completa delle principali attrazioni turistiche di New York. Naturalmente il numero esatto di giorni dipende da se volete impostare la vostra vacanza in modo rilassato oppure se volete ottimizzare al massimo il tempo a disposizione.

Partiamo subito quindi con la guida alle attrazioni turistiche imperdibili di New York. Ho raggruppato i punti di interesse per macro zone in modo da aiutarti un po’ nella pianificazione di un itinerario di più giorni.

Attrazioni Turistiche Imperdibili di Midtown Manhattan

Times Square di Giorno

Times Square

Molti considerano Times Square il cuore pulsante della Grande Mela, e non solo per la sua centralità ma anche per il flusso ininterrotto di persone che passano continuamente attraverso di essa, e per la sua vivacità e spettacolarità!

La prima volta che ho visto Times Square sono rimasto stupito e quasi disorientato dalla miriade di pannelli luminosi colorati, dai grattacieli e dalla quantità di gente che popolava la piazza.

Ti sembrerà di essere in un parco giochi, anche perché se passi da qui incontrerai persone con travestimenti strani e divertenti come ad esempio il famoso Naked Cowboy e vari personaggi dei fumetti Disney (Topolino, Minnie, etc).

A Times Square puoi ovviamente trovare un sacco di negozi interessanti dove fare shopping o mangiare qualcosa: scegli tu in quali entrare in base ai tuoi gusti personali.

Times Square di Notte

Per esempio ci sono negozi di famosi marchi come:

  • Toys “R” Us
  • Hershey’s
  • Virgin Records
  • Disney
  • M&M’s
  • Gap
  • H&M

Per mangiare ad esempio c’è l’Hard Rock Cafè, Planet Hollywood e Bubba Gump, ma io mi sono spostato di 3 minuti a piedi sulla 8th Avenue dove c’è Shake Shack che è il mio posto preferito per gli hamburger!

Ti consiglio di passare da Times Square sia di giorno che di notte, perché l’effetto dei pannelli digitali tutti accesi quando è buio è ancora più emozionante!

Il 31 Dicembre poi a Times Square si tiene la grande festa di Capodanno, e migliaia di persone si affollano per vedere la grande sfera di cristallo che viene fatta scendere dal grattacielo One Times Square a simboleggiare l’inizio del nuovo anno tra luci e fuochi d’artificio.

Empire State Building

Empire State Building

Uno dei più famosi grattacieli di New York è proprio il mitico Empire State Building, la cui costruzione fu terminata nel lontano 1931 e che rimase per svariati decenni il grattacielo più alto del mondo grazie ai suoi 381 metri!

Devo dire che anche l’interno del grattacielo è molto interessante, perché vengono spiegate numerose curiosità sulla storia di questo edificio.

Vi è un primo osservatorio all’aperto all’86° piano, da dove potrai godere di una vista strepitosa su Manhattan e su tutta la metropoli.

Pagando un extra potrai accedere a un secondo osservatorio al 102° e ultimo piano, che è completamente chiuso da vetrate e da cui è possibile quindi fare foto senza avere alcuna ringhiera di protezione davanti.

Ovviamente anche da qui potrai godere di una esperienza unica e di una fantastica visuale a 360° su New York!

Top of the Rock

Rockefeller Center

Si tratta dell’osservatorio ritenuto da molti il miglior punto per fotografare Manhattan e la Grande Mela!

L’osservatorio si trova in cima al grattacielo GE Building, che è all’interno del complesso di edifici noto come Rockefeller Center. Questo nome deriva dal magnate John D. Rockefeller Jr. che lo fece costruire negli anni 30.

Il Top of the Rock si trova ad una altezza di circa 266 metri, ed è un ampio terrazzo a cielo aperto circondato da vetrate che permettono di ammirare la città da tutti i lati.

Per esempio guardando verso Sud potrai vedere il vicino Empire State Building e più in lontananza il profilo di Lower Manhattan con la Freedom Tower che svetta.

Durante il giorno se guardi verso Nord invece potrai ammirare, tra le altre cose, il bellissimo Central Park.

Ti consiglio quindi di non perderti la visita al Top of the Rock, dato che potresti scattare alcune delle migliori foto della tua vacanza.

Grand Central Station

Forse alcuni potrebbero non mettere il Grand Central Terminal tra le attrazioni turistiche imperdibili di New York, ma io non sono d’accordo!

Grand Central Station

Grand Central Station è la stazione più grande al mondo come numero di banchine: ben 44 a fronte di 67 binari. I binari sono ubicati su due livelli sotterranei, e la stazione è tuttora in espansione con un ulteriore livello sotterraneo.

L’edificio è già notevole dall’esterno, con la facciata principale sovrastata dall’enorme scultura di Minerva, Mercurio ed Ercole (realizzata dal Francese Coutan) che circonda un grande orologio.

La parte più bella è però a mio parere l’atrio principale, dove puoi trovare biglietterie e centro informazioni, ma anche molto altro. La tua attenzione infatti verrà probabilmente attratta dalla grande bandiera americana sospesa, che fu messa qui dopo l’11 Settembre 2001.

Un’altro oggetto iconico è il grande orologio a quattro facce che sovrasta in banco informazioni. Questo bellissimo manufatto è costruito in opale e si stima abbia un valore di molti milioni di dollari.

Il soffitto è impreziosito da un dipinto della volta celeste che rappresenta le posizioni delle stelle, e che curiosamente è stato dipinto al contrario (probabilmente a causa di un errore dell’artista, il pittore Paul César Helleu).

La stazione ospita anche numerosi ristoranti e negozi dove comprare una gran varietà di prodotti.

Union Square

Flatiron Building a Union Square

Ho voluto includere Union Square tra le attrazioni di New York da non perdere, perché tutte le volte che ci sono stato mi ha sempre affascinato.

I motivi sono vari, ma il primo è che si tratta di una piazza vivacissima e piena di cose da vedere e da fare!

Union Square è infatti quasi sempre piena di gente che affolla la piazza ed il bel parco che si trova al centro di essa. Non è difficile imbattersi in qualche tipo di manifestazione o spettacolo, non di rado anche improvvisati da artisti di strada o musicisti.

Qui si tiene inoltre il mercato dei prodotti alimentari freschi (conosciuto come Greenmarket), dove vengono venduti principalmente verdura, frutta, carne e pane, ma anche altri prodotti provenienti dalle fattorie nei dintorni della città.

La piazza è circondata da edifici interessanti e monumenti, tra cui:

  • Flatiron Building: letteralmente “ferro da stiro”, questo famoso palazzo alto 87 metri risale al 1902 ed è a forma di triangolo (e quindi ricorda un ferro per stirare appunto!). Pensa che la punta dell’edificio è larga appena 2 metri!
  • sede della New York Film Academy: è una delle scuole di recitazione più note in tutto il mondo.
  • Decker Building: è un edificio costruito nel 1892 e largo appena 11 metri. E’ famoso tra l’altro per avere ospitato lo studio di Andy Warhol tra la fine degli anni 60 e l’inizio degli anni 70.
  • Metronome: è un’opera d’arte di grandi dimensioni, che misura il tempo usando 14 cifre. In particolare i primi 7 numeri indicano ore, minuti, secondi e decimi di secondo trascorsi nella giornata, mentre le ulteriori sette cifre rappresentano il tempo che manca alla fine del giorno stesso.
  • Statue di personaggi storici: dentro al parco troverai le statue di diversi illustri personaggi, quali Gandhi, Lincoln e Washington.

Attorno alla piazza inoltre potrai trovare moltissimi posti interessanti dove mangiare e fare acquisti.

Fifth Avenue

La prima volta che mi sono trovato sulla Quinta Strada mi sono sentito come in un film!

Ho passato il primo quarto d’ora a passeggiare con lo sguardo rivolto verso l’alto a guardare i grattacieli che circondano la strada sui due lati. Ero inoltre impressionato dal traffico e dall’incredibile quantità di taxi!

Pensa che la Fifth Avenue ha una lunghezza complessiva di circa 10 km! Essa parte infatti da Lower Manhattan, e precisamente da Washington Square Park a Greenwich Village, e attraversa Midtown Manhattan e Upper Manhattan arrivando fino ad Harlem.

Lungo la Quinta Strada puoi trovare alcuni tra i più famosi edifici di New York:

Fifth Avenue
  • Flatiron Building
  • Empire State Building
  • New York Public Library
  • Rockefeller Center
  • Cattedrale di St. Patrick
  • Museo MoMa
  • Trump Tower
  • Hotel Plaza
  • Museo Frick Collection
  • Museo Metropolitan (MET)
  • Museo Guggenheim

Inoltre lungo la Fifth Avenue troverai alcuni bellissimi parchi:

  • Washington Square Park
  • Madison Square Park
  • Bryant Park
  • Central Park

Inutile dire che visitando questa celebre Avenue, potrai trovare i più famosi marchi del lusso e fare shopping in alcuni dei più prestigiosi negozi come per esempio:

  • Rolex
  • Cartier
  • Tiffany
  • Versace
  • Prada
  • Chanel
  • Gucci
  • Dior
  • Luis Vuitton
  • Fendi
  • Chanel

Sulla Fifth Avenue ci sono anche un Apple Store e un Microsoft Store, entrambi molto belli e scenografici.

Museo MoMa

Notte Stellata di Van Gogh

Pur non essendo un esperto di arte moderna, sono stato al Moma di New York due volte: mi era piaciuto così tanto la prima volta che ho deciso di ritornarci anche l’anno successivo!

Il MoMa espone molte delle più significative opere d’arte moderna e contemporanea e potrai trovare non soltanto dipinti, ma anche fotografie, serigrafie, disegni, sculture e opere multimediali. Imperdibili sono anche gli oggetti di design e i progetti di architettura!

Questo museo fu concepito da tre signore tra cui Abby Aldrich Rockefeller e fu aperto al pubblico per la prima volta nel 1929, e fin da subito fu dedicato a sole opere di arte moderna. Solo nel 1937 però il MoMa venne spostato nell’attuale sede.

Tra gli innumerevoli pezzi pregiati ospitati nel Museum of Modern Art di New York vi sono opere d’arte di:

High Line

High Line

Tra i molti bei parchi della Grande Mela, quello che mi ha colpito di più per la sua originalità è la High Line. Non avevo mai visto nulla di simile, e trovo che sia un progetto di recupero urbano davvero molto riuscito!

In pratica si tratta di un tratto lungo 2,33 km della West Side Line, ovvero una sezione di ferrovia sopraelevata caduta in disuso da tempo e riqualificata a partire dal 2006 da una associazione di residenti chiamata Friends of High Line.

Il progetto di riqualificazione ha trasformato la vecchia ferrovia sopraelevata in un parco lineare impreziosito da opere d’arte.

Passeggiare lungo la verdeggiante High Line ti darà inoltre la possibilità di fermarti in diversi punti panoramici, da dove potrai godere di bellissime viste sui vari quartieri attraverso cui si snoda il parco: Meatpacking District, Chelsea e West Village.

Partendo da Gansevoort Street, ecco alcuni dei più noti punti di interesse che potrai vedere durante la tua passeggiata:

  • Standard Hotel: si tratta di un hotel lussuoso noto per essere completamente vetrato.
  • Chelsea Market: ti consiglio di scendere dalla High Line dalla scala che dà sulla 16th Avenue e visitare questo vasto mercato alimentare che ti darà la possibilità di gustare tantissime succulente specialità!
  • 10th Avenue Overlook: punto panoramico che ti consentirà di osservare la vivace Decima Strada mentre ti riposi un attimo.
  • The Spur: è l’ultima parte della High Line, aperta al pubblico nel 2019 e che comprende molti spazi verdi e una piazza che permette di ammirare il panorama circostante e che è impreziosita da installazioni artistiche.

Attrazioni Turistiche Imperdibili di Upper Manhattan

Central Park

Bethesda Fountain a Central Park

Il “Polmone Verde di New York” è una delle cose che sicuramente ti rimarranno nel cuore e nella memoria dopo averlo visitato!

La prima cosa che mi ha colpito è il contrasto tra gli alberi del parco e i grattacieli! Passeggiando ti capiterà di tanto in tanto di arrivare vicino ai confini del parco, e noterai gli alti palazzi di New York stagliarsi al di sopra degli alberi di Central Park. E’ un effetto molto particolare per chi non ci è abituato!

Il mio consiglio è di non fare una visita frettolosa, ma di dedicare al parco almeno mezza giornata se non di più. Cerca di vivere questo bellissimo spazio verde con tranquillità, mischiandoti non solo con i turisti ma anche con i residenti.

Io ricordo che nella mia prima visita ad un certo punto comprai un hot dog da uno dei venditori ambulanti all’interno del parco, e mi sedetti su una panchina a riposare e trascorsi mezz’ora a osservare la gente che passava, faceva jogging, andava in bici, si rilassava…

Central Park è davvero molto vasto, e comprende molti punti spettacolari e attrazioni. Ecco alcune delle più conosciute:

  • Sheep Meadow: si tratta di un ampio prato verde ubicato nella parte meridionale di Central Park. E’ bello osservare qui i Newyorkesi rilassarsi e godersi le giornate di sole.
  • The Mall: bellissimo viale contornato da olmi americani dove puoi ammirare statue di illustri scrittori quali Lewis Carroll, William Shakespeare e Sir Walter Scott.
  • Bethesda Fountain: proprio alla fine di The Mall ecco la scenografica e famosa fontana con la statua dell’angelo che troneggia al suo centro.
  • The Lake: vicino a Bethesda Fountain trovi uno dei laghi interni al parco, situato all’altezza della 75th Avenue. The Lake non offre soltanto un bel panorama per fare foto, ma è anche possibile noleggiare una barchetta a remi per farsi un giro sul lago.
  • Bow Bridge: per passare da una parte all’altra di The Lake ti consiglio di camminare lungo il Bow Bridge, uno dei più bei ponti che puoi trovare a Central Park.
  • Strawberry Fields: questa area è dedicata alla memoria del grande John Lennon, e al centro vi è un mosaico con la scritta “Imagine”.
  • Belvedere Castle: riproduzione di un castello Medievale, offre un punto panoramico privilegiato sul parco.
  • Zoo di Central Park: in questo zoo è possibile vedere animali come l’otaria, l’orso grizzly, il pinguino reale, il panda rosso, il leopardo delle nevi, il lemure e tanti altri.

Museo MET

Museo Metropolitan

The Met, ovvero il Metropolitan Museum of Art, è uno dei musei più importanti al mondo ed è davvero grande, quindi dovrai dedicare a questa visita il tempo che merita!

Una delle parti che mi è piaciuta di più è quella relativa ai reperti e opere d’arte risalenti agli Egizi, all’antica Grecia e ai Romani. In particolare ho trovato davvero stupendo il Tempio di Dendur, un intero tempio Egizio costruito nel 15 a.C. e trasferito pezzo a pezzo negli anni 60 come dono dell’Egitto per il supporto Statunitense nel salvare importanti siti archeologici dall’essere sommersi in seguito alla costruzione della diga di Assuan.

Ma il Metropolitan Museum comprende anche sezioni dedicate all’arte Asiatica, Islamica, Africana, Oceanica e Americana.

Se ami le arti pittoriche, al Met potrai osservare numerosi dipinti di scuole Europea di tutte le epoche.

Girando per il museo potrai imbatterti in capolavori di Botticelli, Caravaggio, Giotto, Michelangelo Buonarroti, Raffaello Sanzio e Tiziano Vecellio.

Potrai inoltre ammirare quadri di Monet, Cézanne, Gauguin, RembrandtVermeer, van Gogh, Goya, Picasso, Dalí, Pollock.

Museo Guggenheim

Una attrazione imperdibile di New York è il museo Solomon R. Guggenheim, che espone opere d’arte moderna e contemporanea.

Ti consiglio di passare un po’ di tempo ad osservare il Guggenheim dall’esterno, perché l’edificio che ospita il museo è già di per sé un’opera d’arte con la sua forma a spirale più ampia in cima che alla base.

Museo Guggenheim

Questo capolavoro di architettura contemporanea è stato progettato da Frank Lloyd Wright, e dal 2019 è stato dichiarato patrimonio dell’Umanità.

I quadri della collezione del Guggenheim sono esposti lungo la dolce salita a spirale che percorrerai all’interno del museo, oppure in stanze ubicate lungo la salita stessa.

La collezione comprende opere di maestri come:

Attrazioni Turistiche Imperdibili di Lower Manhattan

Ponte di Brooklyn

Brooklyn Bridge

Quando vai a New York, non puoi ovviamente mancare di visitare il celeberrimo Ponte di Brooklyn che attraversa l’East River e collega Brooklyn a Manhattan!

Il Brooklyn Bridge fu costruito nel corso di 14 anni tra il 1869 e il 1883 e fu per molti anni il ponte sospeso più lungo del mondo dato che è lungo circa 2 km.

Io ho percorso il ponte a piedi venendo da Manhattan, e una volta giunto a Brooklyn ne ho approfittato per una passeggiata a Brooklyn Heights (vedi dopo).

Ovviamente durante la traversata ho scattato molte foto non solo al ponte, ma anche all’East River e al panorama sia lato Brooklyn che lato Manhattan!

SoHo

SoHo significa South of Houston, ovvero la zona a Sud di Houston Street.

Se sei appassionato di shopping, devi assolutamente fare un giro a SoHo dato che è una delle zone migliori e più esclusive per fare acquisti!

Le vie dello shopping più importanti sono Broadway, West Broadway, Broome Street, Prince Street, Greene Street e Spring Street. I grandi marchi che hanno negozi in queste vie sono numerosissimi, ne cito solo alcuni:

SoHo a New York Edifici Storici
  • Moncler
  • Prada
  • Chanel
  • Kate Spade
  • Luis Vuitton
  • Chloe
  • Forever 21
  • Nike
  • Miu Miu
  • Uniqlo
  • H&M
  • Dior

In realtà SoHo è molto interessante anche per le caratteristiche architettoniche di molti suoi edifici, come i famosi edifici in ghisa.

Questi sono palazzi che hanno le facciate decorate con inserti di ghisa, dato che all’epoca (si parla di fine 800) la ghisa era più economica dei mattoni.

Ti capiterà spesso di vedere anche case caratterizzate dalle tipiche scale antincendio che abbiamo visto tante volte nei film ambientati a New York.

Little Italy

Per noi Italiani è praticamente obbligatorio visitare questa piccola zona della città, che è ciò che resta della un tempo ben più estesa Little Italy!

Qui troverai tanti ristoranti con nomi Italiani, ma pochi di questi propongono cucina autenticamente Italiana.

Rimangono comunque locali storici quali:

  • Mulberry Street Bar: locale risalente ai primi del 900 che è comparso in film e serie TV quali The Sopranos, Law & Order e Donnie Brasco.
  • Ferrara Bakery & Cafè: questa pasticceria esiste addirittura dal 1892, è molto rinomata e ti permetterà tra l’altro di gustarti un buon caffè o cappuccino.
  • Lombardi’s: fondata nel lontano 1905, è nota per essere la prima pizzeria creata negli Stati Uniti.

Se vai a New York verso metà Settembre, potrai partecipare alla Festa di San Gennaro che a partire dal 1926 si tiene tutti gli anni a Little Italy!

New York Chinatown

Chinatown

Proseguendo a Sud di Little Italy entrerai nella coloratissima Chinatown, un altro quartiere della Grande Mela assolutamente da non perdere! Se non sei mai stato in Estremo Oriente, allora questo è uno dei posti che lo ricordano di più.

Ti accorgerai subito di essere arrivato a Chinatown per via delle insegne dei negozi scritte in Cinese e della gente di origine Orientale che popola questo quartiere e si mischia ai numerosissimi turisti.

Chinatown è un intrico di stradine piene di negozietti e bancarelle strabordanti di merce in vendita e di ristorantini e posti dove mangiare che personalmente adoro, dato che mi piace la cucina Asiatica.

Ti suggerisco di perderti tra i vicoletti e fare tante belle foto alle merci strane ed inusuali e alle decorazioni caratteristiche che ornano i negozi, come per esempio le tipiche lanterne rosse.

Se vai a Columbus Park vedrai sicuramente gli anziani Cinesi che giocano ad un gioco simile agli scacchi, e potrai rilassarti su una panchina osservando le persone che si esercitano nel Tai Chi.

A Chinatown puoi trovare anche il più importante tempio Buddhista della città, il Mahayana Buddhist Temple che ospita al suo interno una grande statua alta 5 metri e ricoperta di oro che raffigura Buddha seduto.

Wall Street e Financial District

Toro di Wall Street

Il Financial District è il centro finanziario di New York, e se capiti in orario di ufficio te ne renderai subito conto visto che vedrai moltissimi impiegati camminare a passo svelto tra i suoi magnifici grattacieli, e macchine lussuose transitare lungo le sue strade.

E’ un quartiere piuttosto vasto e antico che include molti edifici storici e punti di interesse. Io ti consiglio di concentrarti su questi:

  • Wall Street: in questa famosissima strada si trova il New York Stock Exchange, ovvero la Borsa di New York. Potrai vederla solo dall’esterno dato che non è visitabile.
  • Charging Bull: il “toro che carica” è il simbolo della Borsa di New York, e dovrai fare la fila per fare una foto dato che è sempre circondato da tantissimi turisti. Tutti infatti vogliono fare una foto mentre toccano il toro, dato che si ritiene porti fortuna!
  • Federal Reserve: recandoti in Liberty Street 33 troverai la grande e austera sede della Federal Reserve Bank of New York, l’istituzione che vigila sul sistema bancario Americano e che è anche aperta ai visitatori previa prenotazione.
  • Fraunce’s Tavern: sebbene sia ancora possibile mangiare e bere in questo posto, l’originaria taverna è diventata un museo dato che proprio qui nel lontano 1783 George Washington fece il suo discorso d’addio agli ufficiali dell’esercito.

World Trade Center (Ground Zero)

Questa area che si trova nella parte Ovest del Financial District fu totalmente ridisegnata in seguito ai drammatici avvenimenti dell’11 Settembre 2001.

Freedom Tower - One World Trade Center

A mio parere è una zona assolutamente da visitare, anche per la sua valenza altamente simbolica.

Ecco ciò che puoi trovare:

  • One World Trade Center (Freedom Tower): questo magnifico grattacielo è alto ben 541 metri, e all’altezza di 381 metri vi è il One World Observatory. Questo osservatorio vetrato ti permetterà di scattare alcune delle più spettacolari foto allo skyline di New York. In particolare potrai osservare la città dall’alto, e guardando nelle varie direzioni potrai riconoscere il Financial District, la Statua della Libertà, il Brooklyn Bridge e l’Empire State Building più in lontananza!
  • 9/11 Memorial: il memoriale alle vittime dell’11 Settembre è un luogo davvero commovente. Nelle due aree originariamente occupate dalle Torri Gemelle sono ora presenti due enormi spazi vuoti che ospitano all’interno una cascata di acqua. Sui bordi sono incisi i nomi delle molte vittime dei fatti dell’11 Settembre, e tutto intorno vi è un’ampia area alberata.
  • 9/11 Museum: questo museo espone filmati, foto, documenti e testimonianze di ciò che avvenne l’11 Settembre 2001 per arrivare a capire la portata delle conseguenze che questi avvenimenti ebbero per l’intero pianeta.
  • Transportation Hub: questa spettacolare stazione a forma di colomba è conosciuta anche come Oculus, ed è stata inaugurata nel 2016 su progetto del famoso architetto Santiago Calatrava.

Statua della Libertà ed Ellis Island

La Statua della Libertà è uno dei monumenti più conosciuti al mondo, e uno dei simboli iconici sia di New York che degli Stati Uniti. Ecco perché non puoi andare nella Grande Mela senza fare una visita a Lady Liberty!

Per visitare la Statua della Libertà visitarla dovrai prendere un traghetto che parte da Battery Park, un parco situato nella punta Sud dell’isola di Manhattan. La statua si trova infatti sull’isoletta di Liberty Island che è proprio al centro della baia di Manhattan.

Statua della Libertà

Includendo il piedistallo la Statue of Liberty è alta 93 metri, e fu realizzata da Frédéric Auguste Bartholdi assieme a Gustave Eiffel e donata dalla Francia agli Stati Uniti nel 1886 per celebrare un secolo dall’indipendenza Americana.

Ricordo che già mentre il traghetto si avvicinava a Liberty Island, cominciavo a sentire una certa emozione anche solo per il fatto di trovarmi così vicino a questo monumento così importante e suggestivo.

Una volta sbarcato potrai osservare la statua da tutti i lati e anche ammirare lo skyline di Lower Manhattan.

Lo stesso traghetto che ti porta a Liberty Island fa poi una ulteriore tappa a Ellis Island, dove è ubicato l’Immigration Museum.

A partire dagli ultimi anni del 1800 e fino al 1954 infatti Ellis Island ha rappresentato il punto di ingresso per coloro (inclusi molti Italiani) che volevano entrare negli Stati Uniti dopo un lungo viaggio in nave.

Oggi all’Ellis Island Immigration Museum è possibile esaminare numerosissime testimonianze di quei decenni durante i quali oltre 12 milioni di persone approdarono qui carichi di speranze per un futuro migliore.

Attrazioni Turistiche Imperdibili di Brooklyn

Williamsburg

Personalmente ritengo Williamsburg una delle aree più vivaci e divertenti non soltanto di Brooklyn, ma di tutta New York!

Negozio di Vestiti Vintage

Ti consiglio quindi di farci un salto, per toccare con mano un bellissimo esempio di riqualificazione urbana che ha saputo trasformare un’ex area industriale in un quartiere anticonformista, hipster e multietnico.

Gira liberamente per la zona attorno a Bedford Avenue e scopri i sorprendenti graffiti che decorano i muri di certi edifici. Esplorando l’area ti imbatterai inoltre in deliziosi negozi che vendono ad esempio vestiti, libri e oggetti d’arte.

Qui potrai trovare anche diversi “mercatini delle pulci” che vendono street-food e oggetti di ogni tipo.

In particolare i mercatini più famosi di Williamsburg sono:

  • Brooklyn Flea Market: sulle sue bancarelle puoi trovare una gran varietà di oggetti usati, libri, dischi in vinile, vestiti vintage e molto altro ma anche cibo di ogni genere.
  • Artist & Fleas: ecco un altro mercatino dove puoi trovare opere d’arte e oggetti di design acquistandoli in alcuni casi direttamente dall’artista.
  • Smorgasburg: se passi da questo mercatino ricco di proposte alimentari, puoi farti un hamburger con una buona birra artigianale, ma anche mangiare tantissimi tipi di pietanze etniche o perfino piatti più elaborati!

Williamsburg è una zona ricca di ristoranti, locali e rooftop bar dove mangiare, bere e fare l’aperitivo.

In particolare per la colazione i posti più conosciuti sono Egg (specializzato appunto in uova) e Bakeri (ottimi dolci e prodotti da forno). Se stai cercando una eccellente steakhouse vai da Peter Luger, invece per un buon pollo fritto ti consiglio Pies ’n’ Thighs e se invece vuoi la pizza ti conviene andare da Williamsburg Pizza.

Brooklyn Heights

Si tratta di una verdeggiante zona residenziale situata sulla riva dell’East River, non molto distante dal Brooklyn Bridge.

Vista da Brooklyn Heights

Il quartiere è sicuramente consigliabile per la sua bellezza e per il fatto di essere una zona storica della città, e quindi ricca di edifici interessanti. Ad esempio a Brooklyn Heights potrai ammirare molte brownstones, ovvero le case di arenaria rossa, o alcune importanti chiese (Plymouth Church of Pilgrims, St. Ann’s and the Holy Trinity Church). Potrai anche visitare la Brooklyn Historical Society, un interessante museo sulla storia di Brooklyn.

Il motivo però a mio parere principale per visitare questo distretto è la Brooklyn Heights Promenade!

Si tratta di una piacevole passeggiata ciclo-pedonale lunga poco più di mezzo km che si trova a breve distanza dalla riva dell’East River ma sopraelevata rispetto al livello del fiume.

Mentre cammini potrai osservare i vari moli da cui partono le imbarcazioni che connettono Brooklyn a Manhattan, tra i quali spicca il Pier 1 completamente riqualificato ed arricchito con aree verdi e giochi per bambini.

Ciò che rende la Promenade così speciale è la fantastica vista sui grattacieli di Lower Manhattan tra i quali svetta la Freedom Tower!

Ti assicuro che da qui scatterai alcune delle migliori foto della tua vacanza, dato che avrai una visuale privilegiata oltre che su Lower Manhattan, anche sul Brooklyn Bridge e sulla Statua della Libertà.

Io ho visitato Brooklyn Heights Promenade sia all’alba che al tramonto. Vedrai come cambia il panorama in base all’ora del giorno e alla luce! Un momento particolarmente suggestivo è appunto al tramonto, quando iniziano ad accendersi le luci dei grattacieli!

Lascia un commento